Programma

Schede primarie

LE NOVITÀ DELLA XXI EDIZIONE (A.A. 2021/2022) DEL MASTER IN TUTELA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI “MARIA RITA SAULLE”

La XXI edizione del Master in Tutela internazionale dei diritti umani “Maria Rita Saulle” sarà caratterizzata da importanti novità nel programma che peraltro non modificheranno l’approccio generalista e pluralista e la struttura didattica del Corso articolata nei seguenti otto moduli, con lezioni in modalità mista che si terranno il giovedì e il venerdì pomeriggio (dalle 14.00 alle 18.00) da fine febbraio a novembre 2022 (con pausa estiva metà luglio a metà settembre 2022):

·  Modulo I - Diritto internazionale, diritti umani e dinamiche globali  

·  Modulo II - Il sistema delle Nazioni Unite per la promozione e tutela dei diritti umani  

·  Modulo III - Tutela regionale dei diritti umani con particolare riferimento al sistema europeo 

·  Modulo IV - La protezione internazionale di rifugiati e migranti 

·  Modulo VI diritti umani nella cooperazione internazionale per lo sviluppo sostenibile

·  Modulo VICrimini internazionali, conflitti e situazioni di crisi: gli strumenti normativi/istituzionali/operativi della comunità internazionale    

·  Modulo VII - Progettazione e diritti umani  

·  Modulo VIII - Inglese giuridico applicato ai diritti umani

La sfida della nuova edizione sarà quella di dare maggiore identità, coerenza e trasparenza a ciascun modulo didattico attraverso tre innovazioni:

  • la previsione di un incontro introduttivo per ciascun modulo in cui alla presentazione delle finalità e dei contenuti del segmento formativo seguirà un seminario tenuto da una personalità di rilievo, non necessariamente  accademica, in grado di dare una visione  più ampia dei fenomeni e delle dinamiche oggetto di approfondimento nel modulo;
  • la revisione dei contenuti di ciascun modulo al fine sia di dare maggiore sistematicità e fluidità alla successione degli argomenti, sia di aggiornare l’oggetto delle lezioni;
  • l’indicazione fin dalla fase iniziale del  Master della tipologia e della modalità delle prove intermedie a conclusione di  uno o più moduli per formalizzare una sperimentazione  positiva iniziata due anni fa incentrata sulla varietà  delle verifiche previste dirette non soltanto ad accertare l’acquisizione delle conoscenze formali, ma anche a sviluppare lo spirito critico e creativo, nonché la capacità a realizzare determinate attività quali la redazione di comunicati stampa,  l’elaborazione di note a sentenza, la preparazione di progetti, la stesura di un discorso,  ecc.  

Un’altra novità di rilievo sarà costituita dal potenziamento delle lezioni già dedicate alle tematiche di genere e dall’introduzione di incontri su casi di studio generati da situazioni di crisi umanitaria (ad esempio, sull’Afghanistan).

Nella nuova edizione del Master andranno poi a regime e diventeranno pienamente operative le principali innovazioni introdotte lo scorso anno, ovvero l’istituzione della Comunità del Master, che riunisce gli ex studenti del Corso in una comunione di ideali e nella partecipazione a diverse attività, e la conclusione di convenzioni di stage con le entità partners. 

A breve sarà anche disponibile il programma didattico e il crono-calendario delle lezioni della XXI edizione del Master (il calendario delle lezioni della XX edizione è disponibile  cliccando qui )

 

 

 

 

 

 

 


CARATTERISTICHE DELL’OFFERTA FORMATIVA DEL MASTER

Il Master di II livello Tutela internazionale dei diritti umani “Maria Rita Saulle” è un percorso di studio della durata complessiva di un anno.

Le lezioni si tengono il giovedì ed il venerdì pomeriggio dalle ore 14.00 alle 18.00, di regola nel periodo fine febbario/novembre di ogni anno (la pausa estiva è prevista da metà luglio a metà settembre). Data l'attuale emergenza sanitaria lo svolgimento delle lezioni avverrà sia in presenza che a distanza. 

Il Consiglio didattico-scientifico, tenendo in debito conto le finalità del Master, può definire ulteriori attività formative, anche extracurriculari, da svolgersi nel corso dell’anno.

A conclusione di uno o più moduli, ed in base alle esigenze didattiche, sono previste verifiche intermedie per la valutazione del livello di apprendimento dei partecipanti.

Nel corso del Master gli studenti hanno la possibilità di svolgere tirocini presso le sedi di organizzazioni non governative, organizzazioni internazionali, ministeri ed enti di ricerca nazionali ed internazionali.

Al termine del calendario delle lezioni, gli studenti preparano un elaborato scritto per l’approfondimento, attraverso un lavoro di gruppo, di un tema specifico, sulla base delle conoscenze e delle metodologie acquisite nel corso dell’anno. Esso sarà presentato nel corso dell’esame finale nel mese di dicembre per essere valutato da una Commissione di docenti nominata dal Consiglio didattico-scientifico del Master.  

Per l’ottenimento del Diploma di Master universitario di II livello è richiesto il conseguimento di almeno sessanta crediti, una presenza pari ad almeno il 75% delle lezioni, il superamento delle prove di profitto e la discussione di un elaborato scritto al termine del corso di studio.  

Tornando al calendario delle lezioni, il Master è articolato nei seguenti moduli didattici che prevedono sia lezioni seminariali che laboratori e si concludono con verifiche intermedie:

·  Modulo I - Diritto internazionale, diritti umani e dinamiche globali  

·  Modulo II - Il sistema delle Nazioni Unite per la promozione e tutela dei diritti umani  

·  Modulo III - Tutela regionale dei diritti umani con particolare riferimento al sistema europeo 

·  Modulo IV - La protezione internazionale di rifugiati e migranti 

·  Modulo VI diritti umani nella cooperazione internazionale per lo sviluppo sostenibile

·  Modulo VICrimini internazionali, conflitti e situazioni di crisi: gli strumenti normativi/istituzionali/operativi della comunità internazionale    

·  Modulo VII - Progettazione e diritti umani  

·  Modulo VIII - Inglese giuridico applicato ai diritti umani

Si evidenzia che il primo modulo prevede, inter alia, una serie di lezioni introduttive finalizzate a dare una conoscenza di base dei principali istituti del diritto internazionale (fonti, soggetti, responsabilità, soluzione delle controversie internazionali) ai partecipanti del Master che non ne siano già in possesso.

Si rammenta anche che il quarto modulo sulla protezione internazionale di rifugiati e migranti è mutuato dal Corso di formazione su rifugiati e migranti organizzato sempre dal Dipartimento di Scienze Politiche della Sapienza Università di Roma in collaborazione con l’UNHCR, il CIR e la Caritas (sono previsti dieci incontri che si tengono il venerdì pomeriggio dalle 16.00 alle 18.00 con cadenza bisettimanale da febbraio a giugno).    

Infine, l’ottavo modulo sull’inglese giuridico è articolato in una serie di lezioni spalmate durante tutto il ciclo di lezioni.  

2018  ©  Sapienza Università di Roma